Stagione Sinfonica 22/23 Orchestra Haydn | 21.12 ultimo appuntamento con Bartók, Dvořák

Orchestra Haydn di Bolzano e Trento | Direttore: Thomas Dausgaard

Musica , Musica classica

Thomas Dausgaard guida l’Orchestra Haydn in un programma direttamente dalle praterie dell’Europa centrale. La Suite di Bartók è un esteso lavoro orchestrale, venato di musica popolare ungherese. Bartók passò tutta la sua vita a elaborare uno stile che rispecchiasse la vera musica popolare della sua terra, che studiò appassionatamente viaggiando di villaggio in villaggio per registrare la musica paesana nelle sue forme più pure. Il suo obiettivo era far esplodere la musica popolare in tutto la sua rivoluzionaria semplicità, ma già in Dvořák, la musica popolare si erge a protagonista, ammansita nelle forme classiche e in un linguaggio pienamente romantico, ma pienamente delineata. Nell’Ottava Sinfonia il compositore boemo raggiunge una serenità e una limpidezza in forte contrasto con la burrascosa Settima. Questa serenità, forse influenzata dalla tranquillità della sua residenza nella piena campagna ceca in cui la Sinfonia venne scritta, gli permise di dar spazio come mai prima alla musica della sua terra, in una Sinfonia che è come un ritorno a casa dopo un lungo viaggio.

Direttore: Thomas Dausgaard
Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Béla Bartók: Suite n.2, op. 4
Antonín Dvořák: Sinfonia n. 8 in sol maggiore, op. 88

Costi

25€/15€/15€/5€


organizzazione: Fondazione Haydn di Bolzano e Trento