Contatti - Trento scienza e arte

Un originale viaggio che unisce linguaggi diversi

Incontri e convegni

Si chiama “Contatti - Trento scienza e arte” il nuovo progetto culturale targato Centro Servizi Culturali S. Chiara e MUSE – Museo delle Scienze, in collaborazione con il Sistema della Ricerca del Trentino (STAR).

Un ciclo di appuntamenti che propongono due letture complementari dello stesso tema: da un lato lo sguardo della scienza, tradotto in un dialogo informale, dall’altro la trasposizione delle questioni in suggestioni e interpretazioni artistiche, per favorire una visione olistica di questi temi.

Un originale viaggio che unisce linguaggi diversi.

Contatti si propone di far incontrare testimoni del nostro tempo e confrontare il loro pensiero su questioni di stringente attualità, dalle urgenze ambientali all'importanza della ricerca, per capire che scienza e arte, come suggeriva Galileo, non sono altro che la stessa voce di quel “grande libro della natura” che è l’universo.

Da qui, l'idea di aprire ciascuno spettacolo serale con un insolito intervento: 8 minuti prima di alzare il sipario, i ricercatori del sistema STAR offriranno spunti e visioni scientifiche a cui si è ispirato l’evento.

La rassegna, che entrerà nel vivo dal 29 al 31 ottobre per poi proseguire con una data il 10 novembre e una il 10 dicembre, sarà anticipata martedì 27 ottobre dal talk “Immaginare il futuro: andrà meglio?” (ore 18.30 al MUSE), un irriverente intervista di Dario Vergassola a quattro ricercatori trentini.

Giovedì 29 ottobre debutterà “Storie di mare e piccole terre”, una fiaba surreale ed ecologica di Maurizio Dini Ciacci, con la video-regia da Luc Jacquet, con testi e voce di Dario Vergassola, prodotto dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, per poi lasciare spazio al concerto spettacolo “DNA” (martedì 10 novembre) a cura del gruppo musicale Deproducers e del filosofo della scienza Telmo Pievani, in collaborazione con Airc.

Terzo e ultimo appuntamento, giovedì 10 dicembre, “L'ordine dell' occhio”, progetto artistico ispirato alla figura di Galileo Galilei, realizzato da Fondazione Arcadia e Habanero.

Calendario

27 ottobre ore 18.30 

IMMAGINARE IL FUTURO: ANDRÀ MEGLIO? 
intervista irriverente di Dario Vergassola a quattro scienziati 
Vergassola intervista quattro ricercatori del sistema STAR (incontro al MUSE in lobby +streaming in FB). 
  
MUSE: Christian Casarotto - glaciologo 
FBK: Francesca Bovolo, a capo dell'unità Remote Sensing for Digital Earth di FBK  
FEM: Francesca Cagnacci - ricercatrice Centro di Ecologia applicata FEM/CRI 
UNITN: Dino Zardi – professore ordinario Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e
Meccanica 
 
 
29 – 31 ottobre 2020 | Teatro Auditorium ore 20.30 

STORIE DI MARE E PICCOLE TERRE 

Progetto artistico Maurizio Dini Ciacci
Direzione artistica progetto video Luc Jacquet
Testi e recitazione Dario Vergassola 
Produzione Centro Servizi Culturali S. Chiara e MUSE – Museo delle Scienze
Intro: Fondazione Edmund Mach | Francesca Cagnacci 
 
10 novembre | Teatro Sociale 

DNA
Deproducers + Telmo Pievani 
Un progetto Deproducers – Music for Scienze, in collaborazione con AIRC – Associazione
italiana ricerca sul cancro
Con Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci, Riccardo Sinigallia
Intro: Fondazione Edmund Mach | Omar Rota Stabelli 
 
10 dicembre | Teatro Sociale 

PROGETTO GALILEO 
“L'ORDINE DELL'OCCHIO”
Ideazione Alessandra Rossi Lürig e Gianmaria Sortino
Video, regia, montaggio Gianmaria Sortino
Produzione Fondazione Arcadia e Habanero
Intro: Università degli Studi di Trento | Stefano Gattei

Prima di ogni spettacolo Matteo Serra (borsista FBK per bando “Comunicatori STAR della scienza”) presenta il progetto Contatti e introduce i ricercatori.

Costi

biglietti di ingresso su sito www.primiallaprima.it a partire dal 17 ottobre 2020

Storie di mare e piccole terre

dal 29/10/2020 al 31/10/2020

Teatro Auditorium · Trento

D.N.A. Deproducers

Martedì, 10 Novembre 2020

Teatro Sociale · Trento

Progetto Galileo. L'Ordine dell'Occhio

Giovedì, 10 Dicembre 2020

Teatro Sociale · Trento